Residenza Monte Crenone

Residenza Monte Crenone

Costo di investimento per conto terzi (CHF) 11 Mln
Year 2004

Info Residenza Monte Crenone

Progettazione, Permessi, Nuova costruzione

Via Monte Crenone, 6500 Bellinzona (Svizzera)

La residenza Monte Crenone si trova a Bellinzona, capitale amministrativa del Canton Ticino, nel quartiere dei campi sportivi e dello stadio. La struttura dista circa 2 chilometri dal centro storico della città, caratterizzata dai Castelli storici inseriti nella lista dei “Beni patrimonio dell’Umanità” tutelati dall’Unesco. Il complesso immobiliare viene progettato nel 2005 da Raffaello Molina in qualità di capo progetto dello studio di architettura e pianificazione del territorio Molina e Associati di Bellinzona. Il progetto viene eseguito su commissione dell’impresa generale di costruzioni Antonini&Ghidossi di Bellinzona per conto della cassa pensione appartenente alla PAX Assicurazioni di Basilea.

La residenza è costituita da due blocchi di edifici allineati lungo l’intera via Monte Crenone. Gli edifici sviluppano complessivamente un volume di 21.500 metri cubi contenenti trentadue appartamenti, accessoriati di terrazze, cantine, locali per la lavanderia, vani tecnici e posteggi. Gli edifici si presentano con quattro piani fuori terra e un piano seminterrato destinato ad autorimessa e cantine. Gli appartamenti sono stati disegnati con diversi tagli e dimensioni, tra i 70 e i 130 metri quadrati di superficie interna, mentre al piano seminterrato sono stati ricavati quaranta posteggi coperti.

L’intera struttura è costruita in calcestruzzo armato misto e mattoni portanti, rivestita da un cappotto intonacato di colore grigio chiaro, tinta selezionata per la particolare resistenza agli agenti atmosferici, alle muffe e alle polveri. Particolarità delle facciate, le finestrature, che pur dovendo rispettare una volumetria vincolata dettata dal Piano Regolatore in vigore, differiscono l’una dall’altra per la posizione, sia in altezza che in larghezza. Altra particolarità dell’edificio la presenza di terrazze “a loggia” a filo interno della facciata, che alleggeriscono l’aspetto monolitico dell’edificio.